03 June 2015

Google ha cambiato le regole sulla privacy

Uno spazio illimitato per archiviare e gestire foto e video: nel corso della conferenza I/O Google ha abbattuto l’ennesimo muro che ci separa dal tutto gratis. Dopo mappe, posta elettronica e ricerca, tanto per citare tre dei servizi che ci siamo abituati a utilizzare senza sborsare un centesimo, arriva anche l’album digitale per scatti e filmati.

La moneta di scambio, come ormai è noto per BigG e per tutti gli altri colossi analoghi, è la (nostra) profilazione a fini pubblicitari. Da parte sua Google ha tutto l’interesse a dare chiarimenti sulla (sua) gestione dei dati, motivo per cui oggi lancia myaccounts.google.com, sezione dedicata in modo specifico alle impostazione su privacy e sicurezza del proprio account.

Leggi tutto l'articolo